Marcatori archivi: pemfigo

Logo Genentech

Lo studio ha raggiunto l'endpoint primario alla settimana 52 e ha dimostrato che Rituxan è superiore a MMF, con 40.3% di pazienti trattati con Rituxan che ha raggiunto una remissione completa sostenuta (CR) senza l'uso di steroidi per 16 settimane consecutive o più, rispetto a 9.5% in il braccio MMF (p

Cabaletta Bio, Inc., una società di biotecnologia in fase clinica focalizzata sulla scoperta e lo sviluppo di terapie a cellule T ingegnerizzate per il trattamento di pazienti con malattie autoimmuni mediate dalle cellule B, ha annunciato questa settimana di aver ottenuto l'autorizzazione del suo nuovo farmaco sperimentale ( IND) dalla US Food and Drug Administration (FDA) per avviare una prima sperimentazione clinica nell'uomo di cellule T del recettore degli autoanticorpi chimerici desmoglein 3 (DSG3-CAART) in pazienti con pemfigo vulgaris della mucosa (mPV) per valutare la sicurezza e tollerabilità di DSG3-CAART in questi pazienti.

La conferenza IPPF è stata la luce e la guida che ci ha guidato attraverso un tunnel molto buio. Un tunnel che avremmo attraversato da soli. Ma tutte le persone coinvolte hanno acceso la luce, bella e luminosa, e abbiamo scoperto che eravamo in due. Non eravamo soli e non ci saremmo mai più sentiti soli!

La conferenza IPPF è stata la luce e la guida che ci ha guidato attraverso un tunnel molto buio. Un tunnel che avremmo attraversato da soli. Ma tutte le persone coinvolte hanno acceso la luce, bella e luminosa, e abbiamo scoperto che eravamo in due. Non eravamo soli e non ci saremmo mai più sentiti soli!

Avere un'assistenza e un supporto eccellenti (e persino un centro di infusione) proprio qui nel mio quartiere mi dà un senso di sicurezza e benessere, e posso rintracciare tale supporto direttamente all'IPPF, che mi ha aiutato a trovare la strada. Grazie IPPF!

Trascorrere del tempo [alla Conferenza sull'educazione del paziente] con persone che sapevano esattamente cosa stavo attraversando, che conoscevano la paura e la rabbia istantanee che accompagnano ogni nuova lesione, che stavano scoprendo come trovare i punti ombrosi a mezzogiorno, un comfort straordinario.

Non avevo mai detto a nessuno, tranne alla mia famiglia, che avevo una malattia autoimmune. L'ho nascosto come un sporco segreto perché avevo paura di apparire debole o di essere trattato in modo diverso. Soprattutto come studente di medicina, dovremmo trattare i pazienti, non essere loro.

Serie Patient Journey, Story 2: Rudy si connette con l'IPPF. “Il mio Peer Health Coach è diventato una persona speciale su cui ho potuto contare. Mi ha offerto parole di incoraggiamento e fammi sapere che non ero sola: sarebbe stata con me nel mio viaggio per raggiungere la remissione. "

Benvenuti nella serie Patient Journey: Story 1, la diagnosi di Halima. “I miei sintomi sono iniziati all'inizio di aprile 2018. La mia bocca era infiammata e avevo dolorose vesciche su entrambi i lati che rendevano molto difficile mangiare o bere. Non avevo idea di cosa stesse causando i miei sintomi e sono andato da quattro diversi medici. "