Marcatori archivi: assicurazione

Trattare con l'assicurazione non è divertente, soprattutto quando sei dolorante, e non sai cosa riserva il futuro.

La mia esperienza ha dimostrato che il primo posto da cui iniziare quando si ha un problema è con il servizio clienti della compagnia assicurativa. Quello che ho trovato, è che quando chiamo il servizio clienti, posso ottenere risposte molto diverse per la stessa domanda a seconda di chi parlo. Quindi, a seconda della complessità del tuo problema, ti incoraggio a fare più di una chiamata per vedere se ottieni un consenso. Speriamo che lo faremo, ma se le informazioni non sono state capite, o fornite in modo errato, siete da soli a raddrizzarle.

Quando ho avuto il mio trattamento con Rituximab, quello che ho ricevuto dalla mia assicurazione era in forma scritta prima del trattamento. Il servizio clienti mi ha inviato un documento che indica quali accuse potrei aspettarmi.

I laboratori sono un'altra cosa da tenere d'occhio. Quando si vedono molti medici, molti di loro vogliono i loro laboratori. È molto facile ottenere un doppio lavoro di laboratorio. Assicurati di controllare i tuoi registri di laboratorio e quali laboratori sta ordinando il tuo medico. Ad esempio, farà un esame emocromocitometrico completo (CBC). In molti casi il medico si accontenterà di non duplicare i laboratori, ma spetta a voi far sapere loro se avete già avuto un recente lavoro di laboratorio da un altro medico.

Generalmente è abbastanza facile portare quel lavoro di laboratorio all'altro medico. In realtà avevo un medico che ordinò una CBC quando ne avevo appena avuto uno da un altro dottore nella stessa clinica. Quando l'ho portato alla sua attenzione poco dopo, è stata molto accomodante e ha fatto sapere la fatturazione, in modo che non mi accusassi. Non l'avrebbe fatto se non l'avessi portato alla sua attenzione.

Ci sono molte altre aree in cui essere vigili e non aver paura di porre domande può dare i suoi frutti.

Ricorda, quando hai bisogno di noi siamo nel tuo angolo!

Dopo mesi di incertezza in attesa di una diagnosi e infine di trovare un medico in grado di curare la tua rara malattia della pelle, si ritorna dalla casella di posta con una lettera di rifiuto della compagnia di assicurazione. Dopo che lo shock e la frustrazione si sono attenuati, ora sei di fronte alla decisione se valga la pena di fare appello a questa decisione assicurativa o se dovessi ricominciare dal "punto di partenza".

È probabile che la compagnia assicurativa stia contando su di te non attraente, ma secondo l'US Government Accountability Office, un rapporto ha rivelato che nei quattro stati che hanno rintracciato tali dati, 39 al 59 per cento degli appelli di assicurazione sanitaria privata ha comportato un'inversione. Quelle sono probabilità piuttosto buone!

Ecco alcuni suggerimenti su come fare ricorso:

1. Leggi attentamente la lettera di rifiuto. Assicurati di conoscere la procedura di ricorso del tuo assicuratore. Nei documenti di copertura e nel sommario delle prestazioni, le compagnie di assicurazione sono tenute a fornire tutti gli strumenti necessari per presentare correttamente un ricorso. Ci sono spesso scadenze da rispettare, quindi agisci rapidamente e invialo a loro il prima possibile.

2. Chiedi aiuto al tuo medico. Controlla la politica medica e chiedi al tuo medico di rivederlo per preparare qualcosa chiamato una lettera di necessità medica per sostenere il tuo caso. Se il tuo medico non è in grado di aiutarti, preparati a gestirlo da solo. Sei il tuo miglior difensore!

3. Contatta l'IPPF. La fondazione può aiutarti a fornirti le risorse sulla malattia e le pubblicazioni che citano l'uso dei trattamenti usati per la tua condizione. Questi documenti possono aiutare a sostenere il tuo caso per la compagnia assicurativa.

4. Scrivi una lettera di testimonianza. Hai una malattia rara ed è probabile che la persona che prende la decisione non sappia nulla della tua malattia. Una lettera con le foto che descrivono la tua storia e esattamente quello che è successo lo renderà personale. Dì loro che stai cercando l'approvazione per il trattamento, annota qualsiasi scienza di supporto, prove cliniche, benefici attesi, ecc. Sii chiaro, fermo e conciso. Metti in chiaro che hai intenzione di perseguire l'appello fino a quando non viene risolto e approvato.

5. Azione supplementare. Molti appelli richiedono settimane, anche mesi, quindi chiama spesso per verificare lo stato e prendere appunti per ogni chiamata. Quando parli con la compagnia assicurativa, scrivi l'ora e la data, la durata della chiamata, il nome e il titolo della persona con cui parli e tutti i dettagli della conversazione. Prendere nota di eventuali attività di follow-up e dei prossimi passi da intraprendere.

Ricorda, molte compagnie di assicurazione hanno una procedura di ricorso a più livelli. Il primo livello viene elaborato dal personale di ricorso della società o dal direttore medico responsabile della negazione. Gli appelli di secondo livello sono esaminati da un direttore medico non coinvolto nel reclamo originale. Il terzo livello coinvolge un revisore indipendente, di terze parti. Se la compagnia assicurativa continua a rifiutare la richiesta; puoi quindi presentare ricorso al dipartimento assicurativo del tuo stato, al commissario assicurativo statale o persino ai tuoi legislatori locali che dispongono di personale per assisterti.

Questo processo può sembrare travolgente ma ne vale la pena. La salute e la salute di altri pazienti con pemfigo e pemfigo possono essere influenzate dalla consapevolezza che si crea con la richiesta di risarcimento.

Se hai bisogno di assistenza, solo "Chiedi a un allenatore!" Ricorda, quando hai bisogno di noi, siamo nel tuo angolo!

Questo articolo è pensato per quelli di voi che hanno recentemente o stanno per trasferirsi in una nuova area. Dopo aver vissuto nella grande area di Seattle per anni 58, mi sono trasferito nella zona della Baia di San Francisco ad agosto '14.

Ho incontrato più sfide che mi aspettavo. Dovevo trovare una nuova assicurazione medica, dal momento che la compagnia con cui ero in WA non è autorizzata a coprire in California. Dovevo anche trovare un nuovo dermatologo e medico generico.
Innanzitutto, ho dovuto decidere su quale tipo di assicurazione ottenere. In WA ero con una compagnia da circa quattro anni. Erano molto simili a Kaiser nell'ovest. Puoi solo visitare i fornitori, i laboratori e i servizi di prescrizione di Kaiser. Ero abituato a questo sistema, tuttavia si sentiva restrittivo. L'altra opzione era scegliere una compagnia di assicurazioni che fosse un PPO.

Trovare un GP era probabilmente il più difficile, nel senso che mi sentivo un po 'come se stessi girando al buio. Il mio agente assicurativo ha suggerito ufficiosamente di cercare un dottore all'interno del sistema John Muir. Sono vicini e generalmente buoni. Era molto più facile trovare un dermatologo, perché sapevo già chi volevo. Quando ci si sposta, tuttavia, è necessario contattare sempre l'IPPF e chiedere loro di inviare di nuovo l'elenco di riferimento del medico. In questo modo puoi vedere i dottori nella tua nuova area.

Conoscevo il dott. Peter Marinkovich dello Stanford Medical Center. È consulente medico dell'IPPF e l'ho sentito parlare prima. Mi sentivo benissimo a lavorare con lui e il suo staff. È a più di un'ora di distanza da me, ma ne vale la pena.
Ho alcuni suggerimenti da tenere a mente. Se ti muovi a causa di un cambio di lavoro, o del tuo coniuge, allora credo che tu sia più limitato se non vuoi pagare da solo. Leggi su quale tipo di scelte hai per un dermatologo nella tua zona. Parla con il servizio clienti della tua compagnia assicurativa se hai domande in merito alle coperture. Scopri quanta esperienza ha il dermatologo nel trattamento del pemfigo / pemfigoide. In aggiunta a ciò, è importante essere in grado di sentirsi in contatto, e il medico ti capisce.
Se hai bisogno di aiuto per trovare un dermatologo, non esitare a contattare Noelle Madsen all'ufficio IPPF. Lei può fare alcune raccomandazioni, così come mandarti una lista che abbiamo. Può essere contattata telefonicamente a 916-922-1288 x105 o via e-mail all'indirizzo noelle@pemphigus.org.
Ricorda, quando hai bisogno di noi siamo nel tuo angolo!