Archivi Categorie: Problema 78 - Fall 2014

Il nostro sistema immunitario è una macchina per uccidere. Consiste di vari tipi di cellule e proteine ​​specializzate che funzionano per distruggere gli "invasori" e le proteine ​​"non autonome" o "auto" mutate, come quelle che derivano dal virus78_RH image_optes, batteri e cellule cancerose. Nelle malattie autoimmuni come le patologie P / P, questo meccanismo è andato storto e il sistema immunitario attacca le sue stesse cellule.

Nei pazienti P / P, gli anticorpi generati dalle cellule B del sistema immunitario bloccano la funzione delle proteine ​​desmoglein Dsg1 e Dsg3 note per essere importanti nel legame tra cheratinociti della pelle e delle membrane mucose, ma non è noto come siano generati gli anticorpi canaglia dal sistema immunitario, dal modo in cui sfuggono ai meccanismi di controllo della qualità che consentono alle cellule B con specificità non "auto" di sopravvivere, e perché i pazienti P / P sono così rari.

Una nuova ricerca condotta dal Dr. Aimee Payne nel Dipartimento di Dermatologia dell'Università della Pennsylvania (Nature Communications, http://www.nature.com/ncomms/2014/140619/ncomms5167/abs/ncomms5167.html) ci aiuta a iniziare capisci perché

Nel lavoro precedente, il dott. Payne e colleghi hanno identificato anticorpi che riconoscono Dsg1 e Dsg3 (i cosiddetti anticorpi anti-Dsg1 e anti-Dsg3) e hanno anche identificato le regioni di quegli anticorpi che sono importanti per la capacità di tali anticorpi di essere patogeni - cioè, riconoscere i bersagli Dsg in pemphigus vulgaris (PV) e pemphigus foliaceus (PF) e interrompere la loro funzione. Per estendere questo lavoro e capire meglio come si presentano gli autoanticorpi PV, il dott. Payne e colleghi hanno eseguito un'analoga analisi dei pazienti PV.

I pazienti con FV possono presentarsi come a livello della mucosa, dove solo le membrane mucose sono affette o come mucocutanee, influenzando sia le mucose che la cute. Quasi tutti i pazienti con PV a prevalenza mucosa hanno autoanticorpi anti-Dsg3, mentre i pazienti mucocutanei hanno autoanticorpi anti-Dsg3 e autoanticorpi anti-Dsg1. Poiché si pensa che Dsg1 e Dsg3 siano in grado di compensare la reciproca funzione, la presenza di Dsg1 funzionale nella pelle in presenza di autoanticorpi anti-Dsg3 può spiegare perché i pazienti a prevalenza mucosa non hanno lesioni cutanee.

Gli autori hanno prima isolato il repertorio anticorpale completo di quattro diversi pazienti FV non trattati, tutti con malattia mucocutanea. Essi li isolarono e li caratterizzarono in un processo a più fasi che alla fine permise loro di determinare le composizioni di amminoacidi (mediante clonazione e metodi di sequenziamento del DNA) degli anticorpi PV del paziente. Ciò ha portato all'assegnazione di sei anticorpi unici dal paziente 1 e di cinque anticorpi unici aggiuntivi dagli altri tre pazienti PV.

In totale, gli sforzi di sequenziamento hanno identificato le catene pesanti uniche di 21 tra i quattro pazienti.

Tutti gli anticorpi 11 potevano legarsi a Dsg3 e questo era mediato tramite un dominio (chiamato EC1) in Dsg3 che è noto per essere importante per le sue interazioni adesive, suggerendo che l'autoanticorpo anti-Dsg3 legante a Dsg3 porta a un blocco diretto nella funzione Dsg3 nei cheratinociti (e successiva formazione di vesciche sulla pelle).

Curiosamente, non tutti gli anticorpi che gli autori hanno identificato che Dsg3 legato potrebbe causare vesciche quando aggiunti a campioni di tessuto cutaneo umano; hanno fatto gli anticorpi contenenti VH1-46. Hanno determinato che queste differenze negli effetti funzionali erano dovute all'incapacità degli anticorpi non patogeni di legarsi ai domini funzionali di Dsg3.

Ancor più curiosamente, gli autori hanno scoperto che tutti e quattro i pazienti avevano almeno un anticorpo PV costituito da una regione variabile identica denominata VH1-46. Hanno anche riscontrato pochi cambiamenti nella sequenza di amminoacidi VH1-46 negli anticorpi del paziente rispetto alla sequenza nota di VH1-46 che esiste anche nei pazienti non affetti (considerata la sequenza "wild-type" o germinale).

Come notato dagli autori, questo è uno schema tipico di una sequenza anticorpale somaticamente mutata, il che significa che sono state generate pochissime modifiche durante lo sviluppo delle cellule B (ciascuna con il suo singolo anticorpo che produce, vedi Figura).

Hanno fatto alcuni esperimenti aggiuntivi per definire la capacità di tali modifiche dell'amminoacido di influenzare il legame a Dsg3. Concludono che gli autoanticorpi VH1-46 in PV sono generati durante lo sviluppo delle cellule B e richiedono pochissime mutazioni per diventare patogeni. Questo suggerisce che appaiono precocemente durante lo sviluppo della malattia e spiega la loro prevalenza in tutti i pazienti testati qui.

Questi autoanticorpi potrebbero non essere i più comuni in seguito (durante la malattia conclamata), ma potrebbero fornire un indizio sul perché e come si pone il pemfigo. La capacità di questi autoanticorpi di sfuggire al meccanismo di controllo della qualità in gioco durante lo sviluppo delle cellule B è probabilmente dovuta ai bassi livelli di antigene Dsg3 disponibili che distinguerebbero questi anticorpi come anticorpi "auto" e quindi la capacità del macchinario di marcare le cellule e i loro autoanticorpi canaglia per la distruzione.

Questi dati hanno portato gli autori a ipotizzare che i cinque anticorpi anti-Dsg1 VH46-3 patogeni che hanno identificato in questo studio sono tra i primi autoanticorpi formati nei pazienti PV, causati solo dalla loro semplicità di generazione da sequenze germinali. Definiscono anche un meccanismo per il modo in cui questi autoanticorpi sono fatti e, soprattutto, come vengono persi dal meccanismo di controllo della qualità - tutti gli eventi a bassa probabilità che probabilmente rappresentano la rarità del PV.

Una delle prime cose da ricordare sulle malattie e gli effetti collaterali dei farmaci è che gli effetti della malattia non sono solo fisici. C'è anche una componente emotiva.

Ad esempio, il prednisone roller coaster è sia fisico che emotivo. Gli alti e bassi hanno spesso schemi e trigger, e questi non sono sempre prevedibili. Il semplice fatto di avere una malattia può portare alla depressione, con o senza effetti collaterali da farmaci.

Gli psicologi sono stati definiti "un gruppo arrabbiato di strizzacervelli" (Newsweek, dicembre 2013) a causa della loro risposta collettiva a nuovi e inquietanti cambiamenti imminenti negli attuali criteri e standard diagnostici. Il Manuale Diagnostico e Statistico (DSM-IV) dell'American Psychological Association è stata la "bibbia" della professione psichiatrica per oltre un decennio, con la nuova versione (DSM-V) che entrerà in vigore in ottobre 2015. L'ICD-10 dei medici (o la classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute correlati) sarà emessa anche in quel momento.

In questo articolo esaminerò alcune diagnosi e criteri attuali relativi alla depressione. Con i cambiamenti sopra menzionati a più di un anno di distanza, ora è un buon momento per superare i criteri diagnostici per la depressione, come delineato dagli standard DSM e ICD. Il test di screening della depressione di Lenore Sawyer Radloff (vedere 17) può essere utilizzato per monitorare i propri sintomi e modelli.

Un disturbo dell'umore nell'attuale DSM-IV viene semplicemente chiamato "Disturbo dell'umore dovuto a ____________". Il bianco è riempito con una condizione medica generale specifica, come il pemfigo volgare. La diagnosi può evolvere in una depressione clinica nel tempo, che ha un'eziologia diversa. I criteri diagnostici per questi disturbi dell'umore generici includono:

Un disturbo prominente e persistente dell'umore predomina nel quadro clinico ed è caratterizzato da uno (o entrambi) dei seguenti: umore depresso o interesse o piacere marcatamente diminuito in tutte o quasi tutte le attività. Umore elevato, espansivo o irritabile.

Esistono prove dalla storia, dall'esame fisico o dai risultati di laboratorio che il disturbo è la diretta conseguenza fisiologica di una condizione medica generale.

Il disturbo non è meglio rappresentato da un altro disturbo mentale in modo da distinguere questo disturbo generale dell'umore da "Disturbo dell'aggiustamento con umore depresso" in risposta allo stress di avere una condizione medica generale, un'altra diagnosi clinica.

Il disturbo non si verifica esclusivamente durante il corso di un delirio.

I sintomi causano disagio clinicamente significativo o menomazione nelle aree sociali, lavorative o importanti del funzionamento.

I sintomi comuni della depressione appaiono diversi in ogni circostanza e con ogni individuo. Una diagnosi può essere data se c'è un disturbo prominente e persistente nell'umore che predomina nel quadro clinico, ed è ulteriormente caratterizzato da cinque o più dei seguenti:

Sentimenti persistenti di tristezza

Difficoltà a dormire o dormire eccessivamente78_psychspeaking_opt

Scarso o aumentato appetito

Perdita di peso o aumento di peso

Ansia, irrequietezza e agitazione

Inerzia: sensazione "rallentata" o scarsa energia

Pianto o incapacità di piangere

Difficoltà a concentrarsi, ricordare o prendere decisioni

Perdita di interesse per il sesso e altre attività normali

Ritiro sociale

Difficoltà di funzionamento al lavoro, a casa e / o in situazioni sociali

Irritabilità

Pensieri suicidi o pensieri passivi di morte.

Le persone malate spesso cercano di nascondere i loro sintomi fino a quando non perdono l'energia necessaria per mantenere il passo. Dopotutto, l'ultima cosa che la maggior parte della gente vuole sono più farmaci o trattamenti di prescrizione. Questo è più vero quando i loro corpi li hanno già "traditi" e le medicine sono necessarie solo per non peggiorare. È importante capire cosa sta succedendo emotivamente e ottenere una diagnosi corretta. Con una diagnosi può venire il trattamento appropriato.

Il semplice test di screening della domanda 20 per la depressione può essere auto-somministrato. Io consiglio spesso a chiunque sia preoccupato o che abbia sintomi che non capiscono di fare copie e di testare se stessi all'incirca ogni due settimane. Questo particolare schermo esamina i sentimenti e i pensieri dei precedenti sette giorni, quindi potresti usarlo settimanalmente se lo desideri.

Spesso uso questo strumento come dispensa durante le presentazioni. I pazienti (e chi si prende cura di me) di solito vengono da me ed esprimono sorpresa per quante dichiarazioni hanno sostenuto. Molti non hanno idea di questi particolari sentimenti e pensieri erano in realtà segni di depressione. Come ho notato sopra, con la diagnosi c'è il trattamento.

La mia filosofia è quella di indirizzare i pazienti a uno psichiatra esperto per la valutazione di possibili farmaci psicotropi. La componente psicoterapeutica può essere un modello cognitivo-comportamentale piuttosto a breve termine o un approccio psicodinamico più lungo. La linea di fondo è che ognuno è unico, e nessuno ha bisogno di sentirsi peggio di assolutamente necessario. Per alcune persone questo significa farmaci, soprattutto all'inizio, o più frequenti appuntamenti terapeutici. Il medico monitorerà e apporta le modifiche necessarie. Detto questo, prima si inizia la diagnosi emotiva e prima inizia il trattamento, meglio e più velocemente gli effetti positivi saranno nel bloccare qualsiasi potenziale spirale verso il basso.

Spesso è più facile parlare con un professionista che con qualcuno nella tua rete personale. La chiave è identificare le aree problematiche e affrontarle, non solo mettere un cerotto quando è necessario un intervento emotivo.

Il paziente P / P medio vede cinque medici durante i mesi 10 per ottenere una diagnosi. La campagna di sensibilizzazione IPPF si sforza di modificare questa statistica riducendo la quantità di tempo che impiega un paziente a ricevere una diagnosi di pemfigo-pemfigo (PV) o membrana pemfigoide (MMP).

Siamo entusiasti di condividere il nuovo logo e lo slogan della campagna di sensibilizzazione, mettilo sul tuo RADAR. L'IPPF incoraggerà i professionisti dentali a mettere PV e MMP sul loro radar. Per fare questo, stiamo usando diversi metodi per aumentare la consapevolezza, come presentazioni di conferenze, sensibilizzazione della comunità e materiali esaminati da esperti dentali.

The Dental Detective

L'IPPF ha collaborato con altre quattro basi di malattie autoimmuni e ha presentato una proposta di presentazione della conferenza congiunta. Siamo lieti di annunciare che la nostra proposta è stata accettata e sarà presentata all'Annual Meeting della American Dental Association in ottobre 9, 2014, a San Antonio, TX. Questo è stato un processo molto competitivo e siamo entusiasti di utilizzare questa opportunità per diffondere la consapevolezza.

Il Dr. Vidya Sankar, DMD, MHS, e Sjögren's Syndrome Foundation Board Member, presenterà su "The Dental Detective: Investigating Disease Autoimmune". Questo è un modo meraviglioso per ottenere informazioni su PV e MMP, così come su altre malattie autoimmuni, fuori a un intero team odontoiatrico.

Consapevoli Ambasciatori

Tina Lehne, coordinatrice degli Ambasciatori volontari di sensibilizzazione, sta lavorando duramente per dare vita al programma Ambasciatrice di consapevolezza. La prima serie di attività includerà il coinvolgimento dei dentisti. Ciò può includere riunioni o presentazioni individuali a corsi od associazioni dentistiche.awareness78_opt

Gli ambasciatori si iscrivono per un impegno di un anno e ricevono una formazione prima di impegnarsi in attività di sensibilizzazione. Se sei interessato a diventare un Ambasciatore, contatta awareness@pemphigus.org.

Consiglio consultivo dentale

Siamo lieti di presentare la formazione dell'IPPF Dental Advisory Council (DAC). Il DAC fornisce una revisione critica dei materiali dentali relativi alla campagna di sensibilizzazione. Comprende sia professionisti del settore dentale che studenti. Siamo molto fortunati ad avere un pannello di esperti dedicato alla conoscenza del fotovoltaico e del MMP.

E l'Oscar va a…

Becky Strong, IPPF Patient Educator (nella foto sotto), è il primo destinatario del IPPF Awareness Award, opportunamente plasmato come un Oscar per il suo ruolo da protagonista nel Patient Awareness Video (data di uscita in arrivo). Becky ha dedicato innumerevoli ore alla conoscenza del P / P presentandosi alle scuole dentali e condividendo la sua storia di diagnosi per aiutare a ridurre i ritardi diagnostici. Grazie, Becky!

Annuncio di finanziamento

L'IPPF è lieta di annunciare il finanziamento continuato da Sy Syms Foundation (www.sysymsfoundation.org). La Sy Syms Foundation ha premiato la campagna di sensibilizzazione dell'IPPF con un assegno di $ 75,000. Questi fondi faranno molta strada nei nostri sforzi per diffondere consapevolezza e ridurre i ritardi diagnostici per tutti i pazienti pemfigo e pemfigoide.

Grazie alla Sy Syms Foundation!

L'IPPF incoraggia la nostra comunità a partecipare alla campagna di sensibilizzazione. Se sei interessato a saperne di più sulla campagna o a essere coinvolto, contatta awareness@pemphigus.org.

78_mac-slider2_optL'autunno è un periodo in cui la maggior parte dei designer di abbigliamento vive. Passano mesi a creare nuovi stili da modellare su passerelle a New York, Milano e Parigi sperando di avere l'aspetto "must have" della prossima primavera o estate.

Quest'autunno presentiamo un nuovo look da Uptown Studios (uptownstudios.net), azienda tecnologica di Sacramento, per l'IPPF che sarà su computer, tablet e telefoni in tutto il mondo. Dopo mesi di schizzi, wireframe e codifica, sono molto lieto di annunciare il nostro nuovo sito Web: www.pemphigus.org.

Il nuovo sito è più facile da navigare e offre risorse e supporto a portata di mano. Il design "reattivo" mantiene il suo aspetto e la sua sensibilità indipendentemente dalle dimensioni dello schermo. Abbiamo aggiunto funzionalità di accessibilità come il dimensionamento del testo variabile e un display ad alto contrasto. I nostri link per i social media, la casella di ricerca e il pulsante per le donazioni si trovano nella parte superiore di ogni pagina. La nostra home page presenta una sezione di testimonianze. Leggi cosa hanno da dire gli altri sull'IPPF. Puoi anche inviare la tua storia da condividere sul nostro sito!

Una grande parte della nostra missione è il supporto. Oltre all'Email Discussion Group, alla community RareConnect e ai siti di social media, abbiamo aggiunto il supporto di Desk.com.

Il nostro team di assistenza ai pazienti può ora fornire un servizio clienti rapido e straordinario su una piattaforma moderna e flessibile su vari canali. I pazienti e gli operatori sanitari possono trovare risposte nel portale self-service utilizzando le FAQ esistenti, le domande e-mail ai nostri PHC o postare alla comunità generale. E quando sono online, puoi chattare dal vivo con un PHC!

Sono inoltre entusiasta del portale della campagna di sensibilizzazione attualmente in fase di sviluppo. Conterrà risorse e informazioni per i professionisti dentali e gli Ambasciatori della consapevolezza. Il nostro obiettivo è di mantenere il P / P sul RADAR dei dentisti e fornire loro gli strumenti e la formazione necessari per ridurre il tempo di diagnosi P / P e aumentare la qualità della vita.

Per alcune persone, la fine dell'estate significa l'inizio della scuola. Qui in ufficio "Back to School" significa tirocinanti felici e disponibili. Diversi stagisti della Sacramento State University e della Cristo Rey High School (Sacramento) stanno lavorando su articoli di siti web, materiali informativi, la campagna di sensibilizzazione e altro. I nostri tirocinanti dello Stato Sac sono in programmi relativi alla salute e i nostri tirocinanti del liceo fanno parte di un programma di studio sul lavoro. Il lavoro svolto da loro consente di risparmiare migliaia di dollari l'IPPF ogni anno dando loro esperienze reali.

Il volontariato è in aumento! Daphna Smolka lavora con noi su un libro di ricette P / P friendly che sarà anche uno sforzo della comunità P / P. Tina Lehne sta guidando lo sforzo dell'Ambasciatore della consapevolezza e sta preparando i requisiti e i materiali del programma. Il guru del marketing Edie DeVine sta aiutando con la nostra messaggistica pubblica e i comunicati stampa. Il dottor Maulik Dhandha sta lavorando a un documento che riporta i ritardi diagnostici del P / P che speriamo di pubblicare in una rivista accademica.

E a proposito di riviste specializzate, membri del nostro comitato consultivo medico hanno affiancato altri medici 30 nel finalizzare una dichiarazione di consenso MMP fornendo definizioni più chiare e misure di esito per definizioni precise e riproducibili per estensione della malattia, attività, misure di outcome, end point e risposta terapeutica. Grazie Prof. Dedee Murrell e Dr. Victoria Werth per aver guidato questo sforzo.

Questo numero del Quarterly è un altro grande! La paziente del fotovoltaico Martha Cusick era così felice con l'aiuto ricevuto dal suo Peer Health Coach, che ha fissato un obiettivo per raccogliere fondi per la ricerca e la consapevolezza (pagina 4). E cosa fai quando hai bisogno di un trattamento per il cancro, ma ottenerlo causerà un bagliore severo? Leggi la storia di Joan Blender Ominsky a pagina 15.

La campagna di sensibilizzazione ha un nuovo aspetto, più aiuto e uno slogan accattivante. Kate Frantz ti tiene aggiornato a partire dalla pagina 6. Lo psicologo clinico e il paziente PV Terry Wolinsky McDonald spiega i Nuts & Bolts of Depression (pagina 7). La scoperta di VH1-46 è l'argomento di due articoli (pp 8 e 9). Due esperti di P / P discutono l'importanza della misurazione della qualità della vita del paziente (pagina 11). E abbiamo un'altra deliziosa ricetta di Vicky Starr a pagina 19!

Infine, spero di vederti a New York per la nostra 2015 Patient Conference. Il Comitato è impegnato a finalizzare la data (fine aprile) e la sede (vicino a Central Park). Tieni d'occhio la tua casella di posta e la tua casella di posta elettronica per ulteriori informazioni nei prossimi mesi! Prometto che questo evento sarà GRANDE!